LA NOSTRA FILOSOFIA

Servire il pubblico

Per una nuova concezione della Responsabilità Sociale delle Imprese e delle Istituzioni al servizio del pubblico di oggi e di domani.

L’intervento diretto di una azienda a favore delle problematiche sociali incrementa la propria autorevolezza sul mercato generando nel pubblico un sentimento diffuso di fiducia.

Creare valore diffuso

Quando alla base di una azione vi è l’interesse pubblico, il valore reale che questa genera va oltre il profitto economico.

L’impegno di azienda verso la risoluzione di criticità sociali rafforza una cultura di servizio e l’identità aziendale contribuendo al benessere della collettività e de i clienti di domani.

Oltre il brand

Il brand non è solo identificato con quello che produce ma con la filosofia e le azioni che lo contraddistinguono.

L’attenzione crescente del pubblico verso la trasparenza e l’altruismo sono fattori oggi più che mai imprescindibili per la crescita e la prosperità di un’azienda.

COSA FACCIAMO

 Social campaign

Campagne di comunicazione sociale per enti pubblici e aziende

Un’incubatore di creatività che crede nell’innovazione e identifica nella sperimentazione di nuovi linguaggi comunicativi il cuore della sua operatività.

Un agenzia specializzata nella progettazione di comunicazione sociale e nell’esecuzione di campagne di sensibilizzazione in ambito internazionale.

 Audience behaviour

Strategie di ingaggio del pubblico attraverso il design di meccanismi di audience interaction

Concepiamo strategie di engagement del pubblico che contemplano il monitoraggio dell’audience behaviour e la definizione di meccanismi di interazione del pubblico attraverso tutte le piattaforme mediali.

 Brand extention

Consulenze per la comunicazione del Corporate Social Responsibility e il Social Brand Extention

Forniamo consulenze a favore di una nuova visione del Corporate Social Responsibility (CSR) ideando iniziative di social brand extention e campaigning per enti pubblici e aziende private attraverso la collaborazione di una rete di professionisti e creativi dal mondo dell’arte e del design, della radio e televisione, della pubblicità e della musica, della psicologia e dell’antropologia, delle scienze sociali e del marketing.

COSA ABBIAMO FATTO

:- ) Smile

Un progetto transmediale sugli abusi di sostanze e la socialità giovanile

Una ricerca nelle scuole superiori, un documentario tv in dual screen, una serie web in collaborazione con la Radiotelevisione Italiana.

SMETTO vuole rappresentare il mondo della socialità giovanile con un focus specifico sui consumi di alcol e sostanze. Una realtà complessa affrontata attraverso un linguaggio diretto e inventivo ma sopratutto il più vicino possibile a quello usato dai giovani. Un’affresco senza retorica né preconcetti morali che parte dalle semplici esperienze quotidiane. Le immagini, i suoni e le storie vogliono emozionare e far riflettere lasciando parlare i ragazzi e le ragazze che partecipano come testimoni di esperienze reali raccontandoci parabole esemplari, senza allarmismi né soluzioni prestabilite ma forti soltanto della verità di vite vissute ‘sulla propria pelle’.

www.smile.rai.it

We Play-Ground together

Campi da basket nelle periferie Il gioco che ci unisce

Danilo Gallinari, cestista italiano tra i più famosi al mondo, decide di impegnarsi in prima linea per il progetto We Play-Ground Together, con il sostegno dell’assessorato allo sport del Comune di Milano.

Il concept del progetto è quello di rendere il basket da strada praticabile, divertente e alla portata di tutti. Come accade in tante realtà europee e d’oltreoceano, lo sport, in particolare il basket premette l’incontro e il confronto tra persone con identità e storie diverse. Il playground è uno spazio in cui, in nome della passione per lo sport, ci si può confrontare e mettere in gioco con tutti, abbattendo le barriere che ancora troppo spesso separano persone di etnie e provenienze diverse. Come spesso ha avuto modo di dichiarare, Danilo Gallinari, nonostante ricopra il ruolo di ala per la franchigia NBA dei Denver Nuggets, è un assiduo frequentatore dei playground, in particolare quelli milanesi.
Ce ne sono molti disseminati nelle periferie, ma versano in uno stato di abbandono che ne preclude l’utilizzo. Attraverso un azione di forte riqualificazione We Play-Ground Together prevede di stimolare iniziative volte a regalare migliorìe al numero più ampio possibile di campi da basket presenti nei quartieri milanesi, attraverso l’acquisto nuovi tabelloni e canestri, la personalizzazione dei campi da gioco e il rinnovo delle strutture adiacenti. Il campetto di quartiere può e deve tornare ad essere una realtà importante della vita quotidiana dei giovani, rappresentando sempre più un vero punto di aggregazione, quello in cui la voglia di giocare, divertirsi e conoscere nuove persone si fonde con la passione per lo sport.

Operazione bullismo

#Screamchallenge

Le personalità più conosciute del mondo dello sport, dello spettacolo e le webstar più seguite urlano contro il bullismo.

Dopo una prima fase di viral chain reaction ideata e avviata dai creator di Blasteem, la Scream Challenge, alla quale hanno aderito personaggi del calibro di Fiorello, Elio e le Storie Tese, Paulo Dybala, Danilo Gallinari, Francesco Facchinetti, Elisa Di Francisca, Marco D’Amore e Salvatore Esposito protagonisti di Gomorra, i Pooh, Cristina D’Avena, Mattia Perin, Giorgio Chiellini, Leonardo Bonucci, tutti gli inquilini della casa del Grande Fratello Vip, solo per citare alcuni (videogallery), #operazionebullismo prosegue con un vero e proprio tour nelle scuole superiori nelle zone con maggior tasso di evasione scolastica
di Napoli, Torino e Milano, mettendo allo stesso tavolo, istituzioni, studenti e creator.
Un progetto di alto valore sociale che mira ad accendere i riflettori su un fenomeno tristemente crescente, come dimostrato dalle cronache, e dalla ricerca europea sul bullismo svolta nell’ambito di Europe Anti-Bullyng Project, che, su un campione rappresentativo a livello nazionale fornito da Telefono Azzurro di ragazzi di età compresa tra i 12 e i 18 anni, riporta che il 15,9% dei ragazzi italiani è vittima di bullismo on e offline. E chi meglio dei nuovi “idoli” dei teenager, che hanno raccolto il loro grande successo grazie alla forza dirompente del web, può spiegare e rendere credibile un messaggio di allarme sul fenomeno bullismo e
indicare rischi e conseguenze di tali condotte?

In collaborazione con Blasteem la content Factory Italiana creata da Prodea in partecipazione con Mediaset.

Speciali

Cronaca di un odissea radiofonica

SPECIALI sono pazienti seguiti dai servizi di salute mentale che dal 2015 hanno dato vita ad un laboratorio multimediale diventando redattori e opinionisti.

I contenuti video prodotti dalla redazione non riguardano la salute mentale ma argomenti di interesse individuale (dalla musica alla politica, dalla poesia all’antropologia, all’economia, dalla magia della vita, alla vita di strada).
SPECIALI è una redazione di utenti dei servizi psichiatrici che stanno dando vita ad un innovativo progetto comunicativo di inclusione sociale e di contrasto al pregiudizio. Il progetto mira all’inclusione del paziente psichiatrico, con il suo coinvolgimento in un per corso di creazione di contenuti originali destinati ad una distribuzione multipiattaforma (radio, web, tv). Esperienze anglosassoni indicano come gli interventi mediali possono avere la capacità di produrre rapide e positive ricadute sulla percezione della psichiatria nella popolazione generale ma anche sul benessere delle persone coinvolte. L’obiettivo è quello di far dialogar e società e salute mentale, costruendo una nuova visione del paziente psichiatrico, come persona capace di generare conoscenza e opinioni, arricchite da un sensibilità più spiccata e dall’esperienza del disagio psichico. E’ noto che lo stigma aggravi la condizione di persone in ambito psichiatrico, questo solitamente provoca esclusione e isolamento. Favorire l’inclusione sociale dei pazienti-cittadini attraverso esperienze di comunicazione verso un pubblico più allargato è l’obiettivo di questa iniziativa.

SPECIALI è un progetto dell’Associazione Culturale KOSMOKI realizzato grazie alla collaborazione della Asl 19 di Asti e della Asl Torino 2, con il sostego della Fondazione CRT, Fondazione Charlemagne, Compagnia di San Paolo, Città di Torino e Lavazza S.p.A.

www.speciali.tv